Progetti Standard

Progetto Standard
ESMES
Energy Smart Mediterranean Schools Network
B – Orientare sfide comuni per l'ambiente
B. 4 – Tutela dell'ambiente, adattamento e mitigazione degli effetti del cambiamento climatico
B.4.3 – Efficienza energetica ed energia rinnovabile

Istituto per la Cooperazione Universitaria (Lazio)
Referente: Daniele Bonetti
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Comune di Alcamo (Sicilia)
Referente: Angela Scandariato
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • German Jordanian University (Giordania)
  • Cinsorci de La Ribera (Spagna)
  • Agence Nationale pour la Maîtrise de l'Energie (Tunisia)
  • Lebanese Center for Energy Conservation (Libano)

Le innovative azioni pilota del progetto ESMES interessano scuole pubbliche e si concentrano su attività di monitoraggio, energia rinnovabile ed efficienza energetica, prevedendo anche il miglioramento delle competenze di 5 istituzioni target per ulteriori investimenti in riqualificazioni di settore. Si intende, così, contribuire ad aumentare la consapevolezza ed incentivare migliori abitudini energetiche nelle scuole attraverso una formazione pratica destinata, in particolare, ad 8.000 studenti. A livello economico, si prevede un risparmio annuo di 30 mila euro grazie ai benefici energetici raggiunti dagli investimenti REEE (Renewable Energy and Energy Efficiency), oltre 240 tonnellate di CO2, 270 mila kWh da RE e 30 mila kWh attraverso l'efficienza energetica.

Partendo dal presupposto che le tendenze energetiche nella regione mediterranea sono caratterizzate dalla crescente domanda di energia dipendente dai combustibili fossili, con conseguenze negative sull'ambiente, le attività del progetto ESMES focalizzano l’attenzione sugli edifici, responsabili di una parte significativa del consumo totale di energia. Ecco perché cominciare a lavorare con 5 strategie ad hoc, per supportare un mix energetico valido ed economicamente vantaggioso innanzitutto negli edifici scolastici, dove poter lanciare anche un concorso a tema selezionando 34 scuole con studenti consapevoli e motivati. Si va oltre, ad ogni modo, progettando persino la creazione di 5 hub nazionali per l'efficienza energetica, 10 riqualificazioni energetiche nelle scuole pubbliche in Libano, Tunisia, Giordania, Italia, Spagna ed altrettanti certificati di prestazione energetica. Solo in questo modo il patrimonio edilizio avrà un ruolo chiave nella transizione verso un sistema energetico più intelligente, decarbonizzato, potenziato nell’uso di fonti rinnovabili e, a lungo termine, proiettato verso un'economia senza conseguenze negative dal punto di vista climatico.

  • 44 scuole, di cui 10 interessate da riabilitazioni REEE
  • 50 responsabili delle decisioni in materia di energia e istruzione
  • 37.000 utenti della scuola, sia personale che studenti
  • Università, centri di ricerca, ONG e PMI nel campo dell'energia sostenibile
01-09-2019
31-08-2022
3.3 milioni di euro
  • Istituto per la cooperazione universitaria (Lazio): € 1.042.831,10
  • Comune di Alcamo (Sicilia): € 127.009,00
-
Torna all'inizio del contenuto