Progetti Standard

Progetto Standard
InnovAgroWoMED
Social Innovation in the Agri-food sector for Women’s Empowerment in the Mediterranean sea basin
A – Promuovere lo sviluppo economico e sociale
A. 3 – Promozione dell’inclusione sociale e lotta alla povertà
A.3.1 – Fornire competenze a giovani (NEET) e donne per l’inserimento nel mercato del lavoro

Università di Roma Tor Vergata (Lazio)
Referente: Marco Amici
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

CESIE (Sicilia)
Referente: Francesca Vacanti
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

  • Young people towards solidarity and development (Comunidad Valenciana - Spagna)
  • Center of Arab Women for Training and Research (Tunisia)
  • Palestinian Businesswomen Association- Asala (Palestina)
  • Ministry of Women Affairs (Palestina)

Geograficamente il progetto si concentra, da un lato, sui territori di Valencia, Spagna e Italia (Sicilia) e, dall’altro, su due aree della regione Middle East and North Africa – MENA, ossia Béja e Médenine in Tunisia e Palestina. Si tratta di zone idonee per la messa a punto di un modello di innovazione sociale e rurale (RSI) che ridefinisce i confini tra le organizzazioni e le comunità, affrontando le sfide più ampie attraverso la sostenibilità economica, sociale ed ambientale, bilanciando tradizione ed innovazione e puntando direttamente allo sviluppo della comunità a livello locale nel settore agricolo e alimentare. Con InnovAgroWoMed, infatti, si invitano in particolare le donne a contribuire attivamente all'imprenditorialità, a rafforzare il loro ruolo nel mondo del lavoro sfruttando il potenziale del settore agroalimentare - un'industria strettamente legata all'identità culturale della regione mediterranea.

Veri agenti di cambiamento nei contesti rurali in cui vivono, attraverso la riduzione della povertà e la promozione dell'inclusione sociale. Sono le donne di ENI CBC MED: esattamente 140 donne InnovAgroWoMed, formate professionalmente, competitive, pronte a trovare un lavoro "sostenibile" per il settore agroalimentare e a diventare imprenditrici a tutti gli effetti. L'innovativo modello RSI, adattato alle esigenze locali, garantisce alla fine il raggiungimento di 4 profili di lavoro definiti in base alle esigenze del mercato, 4 programmi di coaching e mentoring ed altri 4 programmi di tirocinio per donne sull'innovazione sociale rurale. Una formazione intensiva, dunque, con la previsione di 112 donne con un lavoro sostenibile entro la fine del progetto. In più, a supporto dell’occupazione femminile, il progetto rafforza le proprie attività anche con 2 forum agro-aziendali per abbinare i profili di lavoro alle esigenze aziendali locali e 4 accordi per una rete locale di stakeholder agroalimentari che favorisca l'incontro tra offerte di lavoro e domanda.

  • 140 giovani donne, in particolare NEETS, nelle aree rurali di Italia, Palestina, Spagna e Tunisia
  • Aziende agroalimentari locali
01-09-2019
01-09-2022
2.8 milioni di euro
  • Università di Roma Tor Vergata (Lazio): € 387.214,81
  • Cesie (Sicilia): € 568.853,73
#GOMED #innovation #agrofood
Torna all'inizio del contenuto