Progetti Standard

Progetto Standard
IPMED
IP Capacities for Smart, Sustainable and Inclusive Growth in the MEDiterranean Region
A – Promuovere lo sviluppo economico e sociale
A. 1 – Competitività e sviluppo delle Piccole e Medie imprese
A.1.1 – Start-up e imprese di recente costituzione

Jordan Enterprise Development Corporation - Irbid branch (Giordania)

FILSE spa Finanziaria (Liguria)
Referente: Valeria Rainisio
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • Thessaloniki Chamber of Commerce and Industry (Grecia)
  • Comunidad Valenciana (Spagna)
  • Chamber of Commerce and Industry of Tunis (Tunisia)

Si chiamano “Intellectual Property Rights” (DPI) e sono fondamentali per lo sviluppo e la competitività di start-up, oltre che di micro, piccole e medie imprese. Tra questi, chi si avvale dei “Diritti di Proprietà intellettuale” acquisisce nel tempo maggiore considerazione, potenziamento delle prospettive commerciali a lungo termine e aumento del fatturato. Il progetto IPMED intende favorire l’accesso ai DPI per aiutare le regioni di entrambe le sponde del bacino Mediterraneo a raggiungere una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva. Il supporto in questa spinta è rivolto alle autorità locali responsabili del sostegno, a loro volta, nell'utilizzo e nell'ottimizzazione del potenziale di crescita di tali diritti e nel miglioramento di essi da parte di giovani imprenditori. IPMED, dunque, consegna il futuro nelle mani di imprese più competitive e in grado di impegnarsi nel trasferimento di tecnologia, nella ricerca collaborativa e nelle attività di innovazione a livello locale, nazionale e transnazionale.

Coinvolgere 1.000 persone in sessioni di formazione sull'uso e la gestione dei DPI è l’obiettivo principe del progetto, ma le attività non si fermano al miglioramento delle capacità di autorità pubbliche, broker di innovazione, start-up, giovani e donne imprenditrici. L’agenda dei lavori, infatti, comprende anche 3 visite di studio transfrontaliere, 1 biblioteca virtuale programmata per evidenziare le buone pratiche in materia di DPI e 450 servizi personalizzati di proprietà intellettuale e innovazione. Infine, IPMED prevede la realizzazione di 8 policy review volte ad allineare le leggi, i regolamenti e le prassi in materia di proprietà intellettuale nei paesi partecipanti alle migliori pratiche internazionali. L'impatto di ogni azione, i partner di progetto ne sono certi, influirà concretamente e positivamente nel processo decisionale aziendale e nelle prestazioni economiche sia in Europa che fuori.

  • 200 giovani e donne imprenditrici e 40 micro, piccole e medie imprese
  • 100 dipendenti provenienti da camere di commercio, agenzie di innovazione, ministeri, uffici di PI e broker di innovazione
05-09-2019
04-09-2022
1.2 milioni di euro

FILSE spa Finanziaria (Liguria): € 171.970,40

#GOMED
Torna all'inizio del contenuto