Progetti Standard

Progetto Standard
LIVINGAGRO
Cross Border Living laboratories for Agroforestry
A – Promuovere lo sviluppo economico e sociale
A. 2 – Sostegno a istruzione, ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione
A.2.1 – Trasferimento tecnologico e commercializzazione dei risultati della ricerca

Agenzia Forestale Regionale per lo Sviluppo del Territorio e dell'Ambiente della Sardegna (Fo.Re.S.T.A.S.) 
Referente: Maurizio Malloci
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

  • Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR (Lazio)
    - Referente: Marina Bufacchi
      E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    - Referente: Francesco Loreto
      E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • ATM Consulting sas (Sardegna)
    Referente: Dina Porazzini
    e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • National Agricultural Research Center (Giordania)
  • Lebanese Agricultural Research Institute (Libano)
  • Mediterranean Agronomic Institute of Chania (Grecia-Kriti)

Un sistema integrato di buone pratiche per la sostenibilità della produzione, la protezione della biodiversità di ecosistemi distinti, il trasferimento di innovazione e l'aumento della redditività per i territori e gli attori coinvolti. È questo quello che vuole ottenere il progetto LIVINGAGRO attraverso il suo approccio di Open Innovation, basato sulla creazione di due Laboratori viventi: un sistema multifunzionale di olive ed uno sui boschi al pascolo. Si tratta di una innovativa value chain nel settore agroforestale proiettata verso nuove opportunità per le comunità locali in termini di pratiche agricole sostenibili e diversificazione dei prodotti. Si raggiunge, così, un significativo potenziale commerciale in riferimento a macchine agricole, prodotti alimentari di qualità, tecniche ed usi dei sottoprodotti e dei residui agricoli, forestali e riproduttivi. 

Da un lato la coltivazione dell'olivo, dall’altro i boschi al pascolo: entrambi sistemi rappresentativi di molte aree rurali del Mediterraneo che contribuiscono fortemente a sostenere le economie locali fornendo prodotti vegetali e animali. Da questa parallela gestione dell'uso del suolo, LIVINGAGRO trae vantaggi combinando e strutturando le sue attività di agricoltura e silvicoltura con azioni mirate e lungimiranti come 2 laboratori transfrontalieri per l'innovazione ed il trasferimento tecnologico in agroforestry, 6 corsi di formazione sulla creazione di imprese, 30 eventi di intermediazione scientifica, 4 accordi di ricerca tra università/centri di ricerca e settore privato, 20 servizi di trasferimento di tecnologia e intermediazione di proprietà intellettuale. Tra i risultati attesi ci sono anche 8 imprese che collaborano con istituti di ricerca in attività di innovazione e 10 nuovi prodotti/servizi sviluppati nel settore agroforestale.

  • Gli agricoltori e le loro organizzazioni
  • Società di consulenza, centri di ricerca, università
  • Autorità locali, società pubbliche o private, PMI, industria, politici
  • Utenti delle innovazioni sviluppate
01-09-2019
31-08-2022
3.3 milioni di euro
  • Agenzia Forestale Regionale per lo Sviluppo del Territorio e dell'Ambiente della Sardegna: € 799.897,12
  • Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) (Lazio): € 426.657,10
  • ATM Consulting sas (Sardegna): € 219.988,41
#GOMED #ENICBCMed #Crossbordercooperation
Torna all'inizio del contenuto