Progetti Standard

Progetto Standard
PROSIM
Promoting Sustainable Irrigation Management and non-conventional water use in the Mediterranean
B – Orientare sfide comuni per l'ambiente
B. 4 – Tutela dell'ambiente, adattamento e mitigazione degli effetti del cambiamento climatico
B.4.1 – Efficienza idrica

Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus - ICU (Lazio)
- Referente: Daniele Bonetti
  E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
- Referente: Barbara Cosentino
  E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Regione Sicilia – Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e della pesca Mediterranea 
Referente: Daniela Bica
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

  • National Agricultural Research Center, Ministry of Agriculture (Giordania)
  • Lebanese Ministry of Agriculture (Libano)
  • Ministry of Agriculture, Hydric Resources and Fishery of Tunisia-General Directorate of Agricultural Engineering and Exploitation of Water Resources (Tunisia)
  • Spanish National Research Council (CSIC) - Center for Edaphology and Biology of Segura (Spagna)

Con PROSIM si supportano soluzioni tecnologiche e innovative per incrementare l’efficienza idrica e si sostiene l’utilizzo di acqua non convenzionale. È questa la mission progettuale e di qui partono le azioni di sviluppo della capacità transfrontaliera, di potenziamento della collaborazione pubblico-privato, tabelle di marcia e piani per una migliore gestione delle risorse, insieme a investimenti per l'adozione e l’ottimizzazione delle soluzioni proposte come, per esempio, l'irrigazione sostenibile da parte di governi, istituzioni finanziarie e agricoltori.
Aree selezionate di Italia, Giordania, Libano, Tunisia e Spagna sono al centro di tutte le attività volte alla riduzione della pressione sulle risorse idriche. A livello di azienda pilota, il progetto prevede un incremento di efficienza nell’utilizzo di acqua del 30% e la sostituzione di risorsa idrica pulita con quella non convenzionale fino al 100%, grazie a soluzioni mirate per ottimizzarne il consumo.

Aumento della popolazione, cambiamenti climatici, perdite idriche dovute a sistemi di irrigazione non efficienti, limitata dipendenza da acqua non convenzionale, scarsa capacità delle istituzioni di applicare piani di gestione idrica efficaci e mancanza di consapevolezza delle moderne soluzioni a livello di azienda agricola: sono le questioni più comuni da affrontare e le sfide da vincere attraverso le promesse di PROSIM e dei suoi partner. Come rispondere alla domanda di acqua da una parte e all’offerta per l'irrigazione, dall’altra? Ecco la lista degli impegni garantiti: 4 iniziative di investimento per migliorare l’innovazione nel settore, 4 visite tematiche transfrontaliere sul campo per mostrare le tecniche di irrigazione più efficienti, 8 nuove tecnologie testate per dimostrare il potenziale di acque reflue trattate, desalinizzazione e acqua miscelata per l'irrigazione. Tra i destinatari del progetto, ci sono ben 400 agricoltori da sensibilizzare sulle nuove tecniche di irrigazione, in 40 giorni di divulgazione delle soluzioni sul campo. I risultati in numeri contano, inoltre, 91 ettari di terreno irrigati con sistemi sostenibili e 292 soggetti formati sull'utilizzo efficiente o non convenzionale dell'acqua.

  • 237 agricoltori
  • 4 istituzioni nazionali/regionali sulla gestione delle risorse idriche e 80 agenti che forniscono supporto tecnico agli agricoltori
  • 4 fornitori di prodotti/servizi idrici
  • 4 associazioni di utenti dell'acqua
01-09-2019
31-08-2022
3.3 milioni di euro
  • Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus (ICU) (Lazio): € 1.109.456,76
  • Regione Sicilia – Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e della pesca Mediterranea: € 113.965,70
-
Torna all'inizio del contenuto